Affettatrice professionale

affettatrice-professionaleLe affettatrici professionali di solito vengono utilizzate nei supermercati o nei ristoranti che hanno un elevato numero di clienti. Molte persone però tendono a comprare una affettatrice professionale anche per la casa, vista la qualità che offre nel tempo.

Una affettatrice dal prezzo basso non sempre produce buoni risultati di taglio ed esiste la possibilità che qualche componente si possa rompere a breve termine. Sarebbe quindi meglio spendere qualcosa in più e puntare alla qualità.

Le affettatrici professionali sono in genere più resistenti, più potenti e più pesanti.

Le caratteristiche dell’affettatrici professionali

Ci sono alcuni fattori da considerare prima di comprare una affettatrice professionale come: i watt che utilizza, le dimensioni e la grandezza della lama.

La quantità di watt del motore indica la potenza dell’affettatrice ed in genere, più il motore è potente e più facile sarà per la lama tagliare la carne.

È importante anche considerare il diametro dell’affettatrice, ma ciò dipende da cosa andrete a tagliare se pezzi di carne piccoli pure grandi.

La frequenza di utilizzo è molto importante, visto che ci sono affettatrici costruite in maniera diversa: alcune sono migliori per usi in base giornaliera, altre sono perfette per usi occasionali come, ad esempio, un paio di volte la settimana. Di solito, le affettatrici pensate per un uso quotidiano sono costruite per durare più a lungo.

A questo punto parliamo del prezzo

Bisogna dire che le affettatrici professionali non sono a buon mercato di solito il prezzo medio è di € 800. Se questo prezzo è al di fuori tuo budget, si potrebbe prendere in considerazione altre affettatrici che sono invece destinate ad un uso casalingo, infatti ci sono delle ottime affettatrici che costano molto meno.

Un suggerimento è quello di pensare a dove posizionerete l’affettatrice. Vi consiglio di considerare le dimensioni prima dell’acquisto così da pianificare dove metterete il nuovo elettrodomestico, visto che le dimensioni saranno generose (pensate a quelle di un supermercato!).

Pulire un’ affettatrice professionale

Se avete comprato un’affettatrice professionale ma non sapete come pulirla, lo potete imparare. Avete tagliato le carni che più vi piacciono come prosciutto, il manzo ed il tacchino. Proprio di fronte a voi avete una affidabile affettatrice che è pronta per essere pulita dopo averla usata.

Il primo passo è abbastanza ovvio, ma molto importante. Quello che dovete fare è spegnere l’apparecchio e staccare la presa di corrente, ed è una buona idea posizionale la regolazione della lama a zero. Questo passo dovete farlo per la vostra sicurezza e per evitare di accendere involontariamente l’affettatrice.

Il passo successivo è quello di togliere i grandi residui, gli avanzi, e le briciole. Quest’operazione può essere effettuata con un tovagliolo di carta pulendo partendo dal vassoio di caricamento.

Il terzo passo è quello di riempire un piccolo secchio di acqua tiepida ed aggiungere un po’ di sapone per i piatti. Prendete un panno umido e pulite l’affettatrice dall’alto verso il basso facendo sempre attenzione alla lama.

Se dopo un po’ l’acqua si sporca ricordatevi di cambiarla pulendo il secchio, rimettendo dell’acqua fresca e del sapone.

In seguito è necessario disinfettare l’affettatrice per evitare che rimandano eventuali particelle e batteri.

L’ultima cosa che devi fare è quella di asciugare l’affettatrice e poi coprirla con la sua copertura o se non l’avete potete utilizzare un grande canovaccio in cotone o un pezzo di nylon.

La ragione di questo passaggio è quello di prevenire la polvere che si depositerebbe durante la notte o quando lasciate l’affettatrice inutilizzata per un lungo periodo.

Condividi